Quantcast

La Wiz vince a Milano e guarda in alto

Un altro importante passo in ottica playoff per il team legnanese

MILANO – La WIZ Basket Legnano che sa soffrire espugna il parquet di Mi Games e resta saldamente incollata ai vagoni di testa pronta, quando verrà il momento, al furente assalto delle pregiate poltrone di prima classe.

WIZ nella trasferta milanese sa di dover affrontare un’avversaria ispida tecnicamente, molto dotata sotto il profilo fisico e atletico e abituata ad un basket fatto più di sciabola che di fioretto. Nonostante abbia questa consapevolezza, Legnano toppa in modo netto i primi dodici minuti giocando sotto tono sui due lati del campo. Là davanti è fatica pura per trovare la strada del canestro, mentre dietro

Mi Games viaggia al doppio della velocità e, appunto, al 12° la gara sembra aver già preso una direzione precisa: 22-10 per i padroni di casa.

A questo punto Roberto Beneggi, coach di Legnano, estrae dallo zaino le sue infinite opzioni tattiche e ribalta il senso del match mandando in campo il quintetto di “assaltatori”: con Capitan Portaluppi, Radice, Riboli, Battilana, Mike D’Ambrosio a produrre e poi puntellare il grande lavoro difensivo che frutta il controbreak di 2-15 (24-25 per Legnano) che rimette in equilibrio la partita. Da qui in avanti la gara si trasforma in lotta furibonda con un basket ipercontrollato sul piano del ritmo perchè tutti i protagonisti sanno bene che ogni possesso, davvero prezioso, va gestito con attenzione.

Dopo la pausa lunga, 27-25 per Mi Games, il terzo periodo si sviluppa a strappi. Nei primi cinque minuti prevalgono quelli legnanesi (31-38 al 24°), nei secondi hanno le meglio le incursioni dei milanesi che girano “boa 3” ancora attaccati a WIZ: 42-43.

Così, l’ultimo quarto è una sorta di estenuante duello stile “mezzogiorno di fuoco”, ma Legnano, difensivamente arroccata attorno a Toia e Battilana, abbassa in modo deciso la saracinesca contro cui Mi Games sbatte la faccia. In attacco, invece, i canestri corali dei gialloviola legnanesi valgono l’allungo (42-49 al 35°) che in una gara a basso punteggio sembra essere una sentenza tombale. E, in effetti, succede proprio questo perchè Mi Games, frustrata e nervosa, perde il controllo e autodilaniandosi in sterili proteste consegna a Josh Hamadi i 5 tiri liberi con cui WIZ chiude i conti e finisce addirittura largheggiando sul 46-57.

Così, nella crudele corsa a eliminazione in ottica playoff Legnano si mette un’altra squadra alle spalle e continua il suo brillante percorso.

Mi Games Basketball Milano – WIZ Basket Legnano 46-57 (27-25)
WIZ Basket Legnano: Battilana 5, Riboli 6, Toia, Radice 4, Hamadi 17, Portaluppi 9, Fasani 9, D’Ambrosio M 3, D’Ambrosio D, Rinke 4.
Allenatore: Beneggi