Quantcast

Sedriano riprende la marcia dopo la sconfitta a tavolino con CUS Milano

L'Ardens fa sua la partita con la Rondinella Sesto, ma soffrendo a dismisura nella parte centrale del match

SEDRIANO (MI) – L’Ardens fa sua la partita con la Rondinella Sesto, ma soffrendo a dismisura nella parte centrale del match. Situazione che non ci si potrà permettersi di ripetere la prossima settimana con la capolista Novate.

L’avvio presupponeva ad una gara in rapida discesa per i ragazzi di coach Criscuoli (coach Mei out per squalifica), che in un amen si spiana la strada, passando dall’8-5 del 2′ al 17-9 del 6′, e nel frangente sono Pelusi e Gatti ad alzare la voce sotto canestro, mentre Cogliati dispensa assist in quantità industriale. Sesto prova ad abbozzare risposta ma non è sufficiente, i padroni di casa segnano a ripetizione con tutto il quintetto, e concludono all prima sirena sul 33-16.

Nella seconda frazione Sesto con qualche accorgimento difensivo riesce a contenere i biancorossi, che vivono il solito momento di appannamento, fatto più di sfortuna che di scelte sbagliate. La panchina fa il suo dovere, Bonaccorsi dalla media e Lacche da lontano mantengono vivo il vantaggio, mentre dall’altra parte sono Provesi da sotto e De Mezza in jumper a cercare di restare a contatto. All’intervallo il divario si accorcia ma resta cospicuo, +14 (50-36).

Al rientro, nonostante le diverse soluzioni provate, Sedriano smarrisce la via del canestro e va in totale confusione. Gli ospiti ci credono e puniscono con le seconde linee, Vailati e Zaccuri su tutti, e accorciano sensibilmente: 55-46 al 26′. Le triple di Tonella e Milini non tolgono l’Ardens dal pantano, Criscuoli chiama timeout per rimettere ordine ma questo non arriva, con Provesi e Clementi che quasi azzerano il divario creato nella prima parte di gara. Alla terza sirena è 62-56.

Nel momento peggiore i biancorossi tirano fuori l’orgoglio e ritrovano lucidità. Si ricomincia dalla tripla di Mauri alla sirena dei 24″, Pelusi a segno nel pitturato per il nuovo +11 (71-59) al 34′. Sesto prova a reagire con Clementi, ma perde Provesi per limite di falli. Pelusi ancora sugli scudi, da lontano insieme a Cogliati chiude la contesa in definitiva (78-63 al 37′). Nel finale si gioca per la differenza canestri, Mauri la chiude sul +17, 83-66.

Ardens Sedriano – Rondinella Sesto 83-66
PARZIALI: 33-16, 50-36; 62-56, 83-66

Ardens Sedriano: Cogliati 9, Tonella 3, Porta 4, Pelusi 19, Gatti 18; Mauri 8, Bonaccorsi 6, Lacche 6, Zuccoli 5, Milini 5, Carlino ne, Reina ne.
Allenatore Criscuoli
Rondinella Sesto: Provesi 11, Casagrande 2, Clementi 12, De Mezza 6, Ravanini 4; Vailati 11, Zaccuri 9, Casadei 9, Lamia 2, Moscatelli ne.
Allenatore: Telesi
Arbitri: Mainetti di Daverio (VA) e Marangoni di Locate Varesino (CO)
Note: circa 50 spettatori presenti con piccola rappresentanza ospite
Usciti per falli: Provesi. Tecnico a Vailati.