Quantcast

Al Palaborsani arriva Omegna!

Avvicinamento al big match tra Knights Legnano e Paffoni Fulgor Omegna

LEGNANO – Dopo il successo a Firenze arriverà, al PalaBorsani di Castellanza, domenica 10 aprile alle 18, la Paffoni Fulgor Omegna, in cerca dei due punti per accorciare sulle prime due della classe Vigevano e San Miniato. Ma se Omegna ha intenzione di accorciare, anche Legnano vuole tenere Pavia alle spalle e creare il giusto margine con le inseguitrici. Un confronto di alta classifica, tra la terza e la quarta della classe, divise da 6 punti in graduatoria.

Rispetto al match di andata, nel quintetto base spicca la presenza di Federico Burini (playmaker classe 1993) in cabina di regia, arrivato da Nardò per sostituire Andrea Piazza, fuori per tutta la stagione a causa della lesione completa del legamento crociato. Burini è un giocatore esperto capace di gestire la squadra ma è anche in grado di colpire da oltre l’arco dei 3 punti. Dopo la prestazione deludente contro Alba cercherà sicuramente di rifarsi contro i Knights.

La batteria di esterni è notevolissima. Il punto fermo è Franko Bushati (guardia classe 1985), uno dei migliori interpreti della categoria e, per certi versi, capace di fare la differenza al piano di sopra, come ha dimostrato in tanti anni di carriera. Seppur si avvicina ai 40 anni, sembra che in alcuni momenti del match il tempo non sia mai passato per lui, con guizzi e scelte da autentico leader. Segna 15,5 punti a partita, ma la sua grande forza risiede nell’essere sempre utile anche quando il suo score non è eclatante. Infatti Bushati è in grado di realizzare 41 punti nel match contro Vigevano l’11 dicembre, ma anche di distribuire assist ai compagni, 19 contro la LTC Sangiorgese (record all-time nella pallacanestro italiana).

L’altra guardia/ala è sempre un ballottaggio tra Matteo Santucci (classe 1998)e Marco Turel (classe 1994). Giocatori solidi, con un mix tra fisico e tecnica sempre in grado di mettere in difficoltà le squadre avversarie. Viaggiano costantemente in doppia cifra.

Il vero punto di forza della squadra piemontese sono i lunghi, due certezze. Marco Planezio (classe 1991) e Jacopo Balanzoni (1993). Il primo è il classico giocatore completo, che viaggia a 12 punti e 7 rimbalzi a partita. Balanzoni, invece, è stato la bestia nera di Legnano nel match di andata. 30 punti e 16 rimbalzi, che non suonano così tanto distanti dai 24 punti e 13 rimbalzi messi nero su bianco contro Alba nell’ultimo turno di campionato. Indiscutibilmente uno dei giocatori più forti dell’intera Serie B, senza dubbio il lungo più efficiente. Balanzoni sta viaggiando a più di 17 punti e 9 rimbalzi di media in campionato.

Per quanto riguarda i Knights, roster al completo per Coach Eliantonio, con il reintegro di Roveda anche se sarà al meglio delle sue condizioni.

La gara sarà diretta dal 1° Arbitro Andrea Cassinadri di Bibbiano (RE) e dal 2° Arbitro Simone Settepanella di Roseto degli Abruzzi (TE).