Quantcast

Legnano domina con Omegna ma va ko nel finale risultati

Legnano, dopo avere condotto il punteggio per quasi tutto il match con anche ampi margini di vantaggio, si arrende nel finale e perde di misura contro Omegna.

CASTELLANZA (VA) – Per la ventiseiesima giornata del campionato di serie B girone A, i Knights Legnano ospitano al PalaBorsani la Fulgor Omegna per un match di altissima classifica. Coach Eliantonio schiera Legnano con il quintetto tipo, ovvero Marino, Terenzi, Leardini, Solaroli e Cepic. Omegna risponde con Bushati, Balanzoni, Burini, Planezio e Santucci.

Il primo quarto inizia con un minuto e mezzo senza canestri, poi va in vantaggio Omegna con Santucci. È l’unico vantaggio di tutta la frazione, ampiamente controllata da Legnano, che si porta subito avanti nel punteggio raggiungendo due volte il +10 (la seconda sul 22-12) grazie anche a una pioggia di triple, ben sei, di cui due firmate da Leardini e due da Terenzi. Al primo riposo si va sul 24-17 per i Knights.

Il secondo quarto vede ancora saldamente al comando i Knights che raggiungono per due volte il nuovo massimo vantaggio di +11, la seconda volta sul 39-28. Grazie all’ottimo contributo dalla panchina di Fattori (8 punti, due triple) al riposo lungo si va sul 42-32 per i biancorossi padroni di casa.

Il terzo quarto inizia con un Bushati scatenato, autore di 7 punti consecutivi e 11 totali, ed Omegna si riporta due volte a -4 (la seconda volta sul 47-43. Legnano però riallunga fino al +13 sul 63-50, ma all’ultimo riposo si va sul 68-63, dopo il parziale di 0-8 in favore di Omegna, con cui si chiude la frazione.

Il quarto quarto inizia bene per i Knights che trascinati da Marino tornano a +8 sul 71-63, ma un altro parziale di Omegna, questa volta di 1-9, regala ai piemontesi il 72_73, ovvero il primo vantaggio dallo 0-2 iniziale. È sempre lo scatenato Bushati a guidare l’attacco di Omegna. La frazione prosegue con diversi ribaltamenti nel punteggio, fino a quando a tre secondi dalla fine del match, con Legnano avanti 83-81, Bushati segna la tripla dell’83-84 che regala agli ospiti la vittoria proprio nel finale.

I Knights perdono proprio all’ultimo possesso e con rammarico un match che hanno guidato per tre quarti e mezzo e che avrebbero potuto vincere. Non bastano i 27 di un Terenzi che ha tirato col 50% dal campo e dall’arco.

Knights Legnano-Fulgor Omegna 83-84
(24-17, 42-32, 68-63)

3G Electronics Knights Legnano: Diego Terenzi 27 (4/8, 5/10), Tommaso Marino 13 (3/6, 1/7), Giacomo Leardini 12 (3/4, 2/3), Giovanni Fattori 10 (1/3, 2/2), Manuele Solaroli 8 (3/6, 0/1), Janko Cepic 7 (0/3, 2/3), Juan marcos Casini 6 (1/4, 1/5), Edoardo Roveda 0 (0/0, 0/0), Paolo Pisoni 0 (0/0, 0/0), Matteo Bassani 0 (0/0, 0/0), Leonardo Ferrario 0 (0/0, 0/0), Alessandro Ferrario 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 23 – Rimbalzi: 38 9 + 29 (Diego Terenzi 10) – Assist: 17 (Tommaso Marino 6)

Paffoni Fulgor Omegna: Franko Bushati 31 (6/10, 5/13), Marco Planezio 14 (3/5, 1/3), Marco Turel 14 (4/4, 2/6), Jacopo Balanzoni 11 (5/8, 0/0), Federico Burini 10 (2/7, 2/4), Matteo Santucci 4 (2/3, 0/2), Duilio Birindelli 0 (0/0, 0/0), Balsa Jokic 0 (0/0, 0/0), Mauro Marchioli 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Segala 0 (0/0, 0/0), Lazar Vujic 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 10 / 19 – Rimbalzi: 34 6 + 28 (Marco Turel, Jacopo Balanzoni 6) – Assist: 18 (Franko Bushati 7)

Risultati e classifica QUI >>