Quantcast

Legnano, monta la protesta in piscina foto

Francesco e Carolina Toia, consiglieri comunali di opposizione, hanno incontrato genitori ed atleti che frequentano l'impianto

LEGNANOLa protesta monta in piscina. Pomeriggio “agitato” alla piscina “Ferdinando Villa” di Legnano dove i consiglieri comunali di opposizione Francesco Toia e Carolina Toia si sono incontrati con una nutrita delegazione di genitori e di atleti che frequentano l’impianto natatorio legnanese.

Vogliamo risposte sul futuro immediato e su quello che sarà della piscina“, questa la richiesta invitata al comune dai genitori degli oltre mille atleti che la frequentano.

Chiediamo da mesi un confronto con la giunta, ma ci sentiamo sempre sbattere la porta in faccia – ha spiegato Francesco Toia -. Sul tavolo c’era un progetto varato dal commissario prefettizio che è stato stralciato, finito nel dimenticatoio e adesso non si conosce quale sarà il futuro dell’impianto legnanese“.

Il sindaco di Legnano: sullo sport troppe falsità!

Nuovo impianto? Nuovo progetto? Chiusura?
Tante le ipotesi, che rimangono tali fra le vibrate proteste dei genitori: “Ci sono atleti della nazionale che si allenano qui. Chiudere sarebbe una follia. Vogliamo sapere il comune cosa ha intenzione di fare con questo impianto“.
I ragazzi si dicono preoccupati. L’estate si avvicina, ma all’orizzonte non c’è al momento nulla di concreto e la parola chiusura inizia a spaventare.

La seconda parte della nostra diretta Facebook dalla piscina

 

Pubblicato da Sport Legnano su Giovedì 28 aprile 2022