Quantcast

Sport in Lombardia, mercoledì apre il bando da 2,3 milioni di euro

Antonio Rossi: ''Regione supporta le manifestazioni in Lombardia''

LOMBARDIA –  Al via mercoledì 6 aprile sul sito Bandi Online della Regione le domande per il concorso alle spese per l’organizzazione di eventi sportivi in Lombardia nel periodo 1° gennaio-30 settembre 2022. Questa misura, sottolinea Antonio Rossi, sottosegretario alla Presidenza con delega a Sport, Olimpiadi 2026 e Grandi eventi, prevedrà erogazioni a fondo perduto per sostenere la realizzazione di appuntamenti agonistici e amatoriali.
Il primo periodo per richiedere il bando inizierà come detto il 6 aprile, a questo periodo sono stati collocati i primi 1,33 milioni di euro destinati a rifondere parte delle spese di quelli già organizzati dall’inizio dell’anno a oggi e per quelli ancora da realizzare sino al 30 settembre, in autunno sarà la volta della seconda finestra, relativa al periodo 1° ottobre al 31 marzo 2023.

Si possono inoltrare richieste di contributo per le manifestazioni e gli eventi sportivi agonistici o dilettantistici che non perseguono fini di lucro, Le graduatorie saranno stilate entro giugno e, a seconda del punteggio ottenuto, gli organizzatori potranno ottenere sino a 4.000 euro, 7.000, 10.000, 20.000, 30.000, con un massimo fissato in 50.000 euro.

I potenziali beneficiari sono tutti coloro che hanno sede operativa e/o legale in Lombardia inclusi in una delle seguenti categorie. Federazioni sportive nazionali/comitati regionali/provinciali, discipline sportive associate/comitati regionali/provinciali, enti di promozione sportiva/comitati regionali/provinciali, associazioni benemerite riconosciute dal Coni, associazioni e società sportive dilettantistiche iscritte al Coni o al Cip o affiliate a federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate o enti di promozione sportiva, comitati organizzatori regolarmente costituiti e senza scopo di lucro, altri soggetti aventi nel proprio statuto/atto costitutivo finalità sportive, ricreative e motorie, non lucrative, Enti locali anche in collaborazione con uno dei soggetti individuati ai precedenti punti.

I finanziamenti regionali sono destinati a coprire una parte delle spese sostenute dagli organizzatori per la realizzazione dell’evento (importi massimi sino al 50% o all’80% del documentato).