Quantcast

Tifiamo Legnano Basket

La lettera di un tifoso legnanese

LEGNANO – Una lettera ai giornali per tifare Legnano basket.

L’ha inviata Andrea Bernasconi, tifoso della frangia più calda dei tifosi biancorossi, la Gioventù Forgiata.

É bello tifare gli squadroni delle serie A, ma è ancora più bello tifare la squadra delle propria città qualsiasi categoria giochi, perchè la fede non ha categoria.
Mi ricordo le partite al PalaDante in C1,la B2,la Divisione Nazionale B,i 5 anni stupendi di A2 con il terzo posto nella stagione regolare, gli spareggi di play-out giocati contro Cento in gara 5 con la tripla di Ferri alla sirena e la gara 5 a Piacenza dove ero sul parquet a urlare siamo salvi.
Poi come diceva Felice Musazzi :”Sem nasù par patì…e patem”, il tifoso legnanese di gioie ne ha poche, di delusioni tante e la Legnano della pallacanestro è ripartita dalla C gold regionale e a luglio dopo due anni di purgatorio, grazie al presidente e a tutta la dirigenza siamo ritornati in serie B con un roaster ed un allenatore di esperienza.
Ora siamo quarti in piena zona play-off, posizione importante perchè ai quarti di finale per la promozione si ha il fattore campo a disposizione.
Il bello dello sport del basket che il pareggio non esiste o vinci o perdi, ieri con Omegna è stata una delle partite più belle viste al palaBorsani degli ultimi anni, complimenti a loro per averci creduto anche perchè trascinati da tutto il pubblico  presente ,cosa che a Legnano non si vede,eccetto per la Gioventù Forgiata 16 che sostiene i biancorossi sempre, come a Vigevano che ha cantato anche dopo la sirena ricevendo i complimenti dal pubblico di Vigevano.
La squadra la si sostiene sempre, sia che vince sia che perde, in qualsiasi categoria.
Se non ami I Knights Legnano quando perdono non amarli mai.
In vista dei play-off per la serie A2 tutti a tifare per tutta la partita i Cavalieri biancorossi.