Quantcast

Leonardo Abruzzo sfiora il podio a Vallelunga

Il giovane pilota legnanese sempre più veloce, podio mancato per 0.0089 millesimi! Ora è 6° nella classifica generale

VALLELUNGA (Roma) – Su un circuito sul quale non aveva mai corso prima e con un meteo che ha deciso di impazzire, Leonardo Abruzzo, il giovane centauro legnanese della Bierreti Racing Team, ha compito un vero miracolo nello scorso fine settimana sul circuito di Vallelunga (Roma), dove è andata in scena la seconda tappa del Campionato Italiano Velocità.

Tra le novità, il tanto sospirato ritorno del pubblico che ha affollato le tribune e il paddock e la diretta televisiva su SKY MOTOGP.

Dicevamo del meteo pazzo: le prove del giovedì si svolgono su asfalto umido e poco gommato e il Campione Italiano Aprilia 250 in carica non ha molto tempo per capire come interpretarlo. E’ la prima volta per Leonardo a Vallelunga, tutti i suoi avversari corrono qui da almeno 2 anni e hanno a disposizione automatismi e dati telemetrici che invece mancano a pilota legnanese.

La prima qualifica si svolge dopo una copiosa pioggia che bagna il tracciato e che lo rende particolarmente insidioso e per Leonardo arriva solo un 13° tempo. Sabato mattina nella seconda qualifica tutti i piloti abbassano il tempo e lui mantiene la sua posizione. Partire così indietro rende le cose più difficili: vietato sbagliare la partenza e poi subito a spingere per rincorrere gli avversari, mettendo a dura prova fin dai primi giri le proprie gomme.

Leonardo Abriuzzo Vallelunga

Leonardo Abruzzo non si da per vinto e sabato pomeriggio in gara 1 fa vedere le sue partenze a “fionda” che lo caratterizzano, tanto che dopo un giro è giò quinto.  Mentre i tre di testa incominciano a prendere il largo nel secondo gruppo inizia la battaglia per la posizione migliore. Inizia una fase di grande spettacolo, con sorpassi e controsorpassi, ma la sfortuna ci mette lo zampino: a pochi giri dalla fine, per via di un contatto, Leonardo scivola all’undicesimo posto ma grazie a tre sorpassi durante l’ultimo giro si posizione all’ottavo posto migliorando così la sua performance di Misano (piazzamento migliore 9° posto).

Domenica pomeriggio gara 2 è baciata dal sole che scalda finalmente l’asfalto. Altra partenza a razzo di Leonardo e dopo le prime curve si porta in 5° posizione. Rispetto a gara 1 il ritmo è più alto e i tempi si abbassano, il gruppo di testa si stacca ma resta nel mirino degli inseguitori. Anche in questo caso la battaglia nel secondo gruppo è entusiasmante, il pilota legnanese passa dalla 5° all’11° posizione per poi recuperare fino all’ultimo giro quando chiude in quarta posizione a soli 0,089 millesimi dal gradino del podio.

Un risultato che gli permette di salire al sesto posto nella classifica generale, dopo un weekend che ha messo in luce la costante crescita sia del pilota – che è un rookie – che del team. Impossibile non considerare il fatto che il primo classificato è un ventunenne che corre in questa categoria da cinque anni…

Leonardo Abriuzzo Vallelunga

Naturalmente soddisfatto Leonardo, che a fine gara commenta: “Ci è mancato poco! Sono contento… ogni volta che salgo in moto prendo sempre più confidenza e mi sento più a mio agio. La prossima al Mugello proverò a stare con i primi. Grazie al team che mi ha dato una moto fantastica!“.

Altrettanto soddisfatto papà Emanuele: “Mancare il podio per 0,089 millesimi è strano. Se, ad inizio stagione, mi avessero detto che al secondo appuntamento saremmo stati a un passo dal podio non ci avrei creduto. Grazie a Leo per l’impegno e le emozioni che regala a noi e ai suoi fans. Ne approfitto per chiedere se qualche imprenditore del territorio volesse aiutarci per il campionato ne saremmo grati anche perchè ci permetterebbe di utilizzare i materiali migliori e fare ancora meglio“.