Quantcast

Lilla: si cambia!

Nuovo diesse, nuovi ingressi in società!

CASTELLANZA –  Una sconfitta pesantissima quella del Provasi contro la Casatese. Una sconfitta che però non cambia sostanzialmente quelli che sono i piani per il futuro prossimo del Legnano calcio.

Disastro lilla in finale

Anche nel caso in cui si fossero vinti i playoff, di possibilità per salire di categoria non ce ne sarebbe stata manco mezza. Mancanza di crediti, stadio inadeguato, bonus ripescaggio già esaurito ecc.

Caratteristiche queste che non ha neppure la Casatese la cui vittoria ai playoff non porterà alcunchè come già successo in passato per Inveruno e Castellanzese.

Quindi si guarda al futuro, ad iniziare dalla società. In molti ieri allo stadio hanno notato la presenza di Roberto Simonini, ex patron dell’Inveruno per una decina di anni diventando un vero e proprio riferimento per il calcio nella zona dopo le esperienze a Guanzate e a Somma Lombardo.

Sarebbe lui a diventare la spalla destra di Munafò che rimarrebbe, almeno per un altro anno, presidente della società. Una evoluzione che verrà illustrata nei prossimi giorni.

Cambia la guida tecnica della squadra: via Marco Sgrò col mister irritato dalla contestazione degli ultras e di qualche altro tifoso. L’ex atalantino se ne va. Insieme a mister Sgrò, anche Eros Pogliani non sarà più il direttore sportivo del Legnano nella prossima stagione.  Al suo posto potrebbe arrivare l’ex ds di Reggiana, Pisa, Pro Patria e Caronnese, Raffaele Ferrara.