Quantcast

Transizione ecologica: veicoli ibridi a biometano

Con le nuove tecnologie di alimentazione a BioCNG evolve la trasformazione dei veicoli. Un ulteriore passo in avanti verso la mobilità sostenibile.

ROMA – Il Biometano – combustibile 100% rinnovabile, totalmente made in Italy e utilizzabile esattamente come il CNG di origine fossile, ma con emissioni di CO2 pari a zero (calcolate secondo il modello “well to wheel”), su ogni veicolo attualmente alimentato a gas naturale senza necessità di modifiche motoristiche – è in grado di soddisfare molteplici esigenze di trasporto, da quello leggero a quello pesante su distanze di migliaia di km.

Una soluzione già pronta, se consideriamo gli oltre 1.500 distributori – di cui più di 100 di metano liquefatto (LNG) – che erogano già oggi per il 30% biometano, in grado di consentire al Paese di traguardare in modo immediato una mobilità eco-compatibile e di fare un importante passo in avanti verso l’indipendenza energetica.

In questa sfida epocale cui l’Italia è chiamata a rispondere, a fronte degli investimenti previsti nel PNRR, un importante ruolo è giocato dai settori della distribuzione e delle alimentazioni a BioCNG.

Grazie al recente intervento del Governo a sostegno del comparto metano uso autotrazione per rispondere al caro prezzi, intervento richiesto dallo scorso ottobre da Federmetano e dalle altre associazioni di distributori stradali di gas naturale, l’ecologicità del CNG/BioCNG è tornata ad affiancarsi a una maggiore sostenibilità economica che consente attualmente ai consumatori di tornare a risparmiare.

Le nuove tecnologie di alimentazione a BioCNG, come quelle proposte da Ecomotive Solutions – realtà associata Federmetano – determinano una evoluzione fondamentale per la trasformazione dei veicoli, soprattutto di quelli Hybrid: con Kit dedicati e omologati sono stati ottenuti risultati sorprendenti, come ad esempio una resa fino a ben 36 km con un kg di metano.

I veicoli Hybrid sono, per caratteristiche costruttive, ottimali per l’alimentazione a BioCNG e garantiscono notevoli autonomie con un minimo ingombro dei serbatoi utilizzati.