Quantcast

Tre giocatrici ucraine accolte da Legnano Baseball Softball e Bulls Rescaldina

Grande collaborazione umanitaria oltre che sportiva tra i due club dell'Altomilanese

LEGNANO / RESCALDINA (MI) – “Insieme si possono fare grandi cose.” E’ questa la frase che racchiude la grande iniziativa messa in atto dalle due squadre di softball Serie A2 del Legnano Baseball Softball e dei Bulls Rescaldina, che insieme hanno risposto all’appello del Manager della nazionale di softball ucraina Vasyl Kysil.

Tutto è nato – spiegano i due club in comunicato congiunto – dal manager ucraino che dopo lo scoppio della guerra ha contattato le nostre società per chiedere la possibilità di ospitare alcune atlete della nazionale in cerca di un posto sicuro dove potersi allenare in vista degli Europei Under 22 e seniores che si terranno quest’anno.”

Legnano Baseball Softball e Bulls Rescaldina hanno risposto subito presente, mettendo in atto una proficua collaborazione in tempo record, grazie anche all’aiuto del Parroco di Rescaldina Don Enrico Vertemati, della Caritas e della Proloco Rescaldina.

Yana Matskevych, Yulia Malik e Diana Vashai sono atterrate nella mattinata di mercoledì 4 maggio all’aeroporto di Malpensa e tra qualche giorno, dopo che saranno sbrigate le pratiche necessarie, potranno scendere in campo con le due squadre. In particolare Diana Vashai (lanciatore/prima base) vestirà la maglia della Sacco Legnano Softball mentre Yulia Malik (lanciatore/prima base) e Yana Matskevych (esterno) quella delle Bulls Rescaldina, a coronamento di una grande collaborazione umanitaria oltre che sportiva.