Quantcast

Festa dello sport a Legnano: successo o flop clamoroso?

Carolina Toia attacca il sindaco

LEGNANO –  Fare una festa dello sport in un parcheggio  di asfalto in pieno giorno con 35 gradi all’ombra non è stata una bella pensata. Su questo crediamo non ci siano commenti da aggiungere.

Abbiamo davanti l’esempio di Parabiago, festa che abbiamo seguito come SPORTLEGNANO alcuni giorni fa con tanto di carrellata fotografica. Una festa organizzata la sera in pieno centro con tutte le attività aperte. Sicuramente un successo.

Ma a Legnano? Secondo il sindaco Lorenzo Radice un’ottima iniziativa. Secondo Carolina Toia un flop clamoroso.

“A me sembra più un fallimento totale: piazzale deserto. Presenti, diciamocelo, pochi genitori, qualche rappresentante del Comune e fratelli/sorelle di ragazzi iscritti nei vari club. FINE. Questo grazie alla totale insensatezza della scelta di organizzare l’evento, in fretta e furia (probabilm nel disperato tentativo di mettere le pezze alle figuracce skateboard, piscina, night run, etc..), lontano dalle vie del centro, in un piazzale dove nessuno capita ‘per caso passeggiando’, il 19 giugno (quando le scuole sono chiuse, tanti sono in vacanza e parecchie società hanno difficoltà a portare anche i propri iscritti). Ah, il tutto sotto un sole cocente, con 35 gradi all’ombra. Non solo, in questo modo sono riusciti altresì nell’impresa di scontentare, con ogni probabilità, anche i commercianti (che – penso io, ma non sbaglio – se l’evento fosse stato organizzato in centro sarebbero stati certamente più felici!!!) Quindi: perché la festa non è stata organizzata, come al solito, in centro a Legnano? E perché non a settembre.. quando ‘funziona’ bene per tutti? E poi.. spiegatemi.. perché parlare di successo quando è pacifico (ed anche le foto ne sono testimoni) che è stato tutt’altro e che la piazza era vuota? Insomma, signori, è andato in scena un fallimento. L’ennesimo ” ha spiegato la Toia.