Quantcast

Morto il ventenne colto da malore in piscina a Legnano

Il cordoglio di AMGA SPORT

LEGNANO –  E’ morto in ospedale il ragazzo pakistano di vent’anni che domenica 5 giugno era stato colto da un malore mentre stava nuotando nella piscina di Legnano.

Ricoverato a Legnano per tre giorni, per lui i medici hanno parlato di morte cerebrale a seguito dei gravi danni riportati.

Il giovane era stato colpito da infarto mentre con amici stava nuotando nella vasca dell’impianto estivo legnanese.

La notizia della morte del giovane che domenica si era sentito male all’interno dell’impianto natatorio di Legnano è di quelle che mai avremmo voluto ci venisse comunicata. Aver assistito, in diretta, al malore ed essere stati pronti nell’attivare, in tempi rapidissimi, il protocollo interno e i soccorsi, da parte del personale sanitario, aveva lasciato aperto in tutti noi un barlume di speranza, sebbene le condizioni del ragazzo siano apparse subito decisamente gravi.

Una piscina dove la gente va per rilassarsi, divertirsi e allenarsi, si è purtroppo trasformata all’improvviso in un teatro di dolore. AMGA Sport, nelle persone dell’Amministratore Unico, Igor Piovesan, del Direttore Sportivo, Andrea Ballarini e di tutto lo staff, si unisce con sincero e profondo cordoglio ai genitori, a tutta la famiglia e agli amici del ragazzo.