Finisce ai rigori il derby di Varese fotogallery

La lotteria dei rigori arride ai padroni di casa

VARESE – Si ferma al sesto rigore la Coppa Italia per il Legnano, costretto a lasciare subito la competizione dopo aver giocato una buona partita al “Franco Ossola” di Masnago contro i padroni di casa del Città di Varese.

Mister Palo deve fare a meni all’ultimo momento di Donnarumma, infortunatosi durante il riscaldamento e sostituito da Myrtollari, che fa segnare così il debutto di un giocatore greco in maglia lilla in una gara ufficiale. La prima mezz’ora passa con le due squadre che si studiano e le uniche azioni da segnalare sono due palle da fermo, due punizioni dal limite, una per i padroni di casa ed una per il Legnano, entrambe fuori misura. Con il passare dei minuti la gara diventa molto combattuta, ma nessuno dei due portieri viene impegnato seriamente, la palla resta per lo più lontano dalle due porte, grazie ad un buon assetto difensivo di entrambe le squadre ed in particolare di quella lilla.

La prima azione in velocità degna di nota è del Legnano intorno al 37′, quando Odjoubie Kone entra in area e fa partire e fa partire un forte tiro che però finisce alto sopra la traversa. Al 42′ bella azione sulla sinistra di Rocco – uno dei migliori tra i lilla nel primo tempo – che salta un avversario, entra in area e fa partire un tiro che viene rimbalzato dalla schiena di un difensore e la palla finisce in calcio d’angolo.

I primi 45 minuti terminano sullo 0-0, con la squadra di Mister Palo che ha mostrato di essere più squadra del Varese, che non ha avuto nessun tipo di occasione a differenza dei lilla che ne hanno sapute creare un paio interessanti. Unico appunto per il Legnano, la mancanza di un punto di riferimento in avanti, con Romano apparso nel primo tempo un poco sottotono, mentre in difesa la squadra lilla non ha mai mostrato una sbavatura, non concedendo nulla agli avversari.

La prima azione della ripresa è del Varese, che al 51′ con un bello schema libera Piraccini solo davanti alla porta ma viene anticipato da Ravarelli. I padroni di casa vanno vicini al gol con Gazo al 63′ in seguito ad una leggerezza difensiva dei lilla. Un minuto dopo grande ripartenza di Rocco che riceve palla a centrocampo e si invola fino in area di rigore per poi servire Banfi che sbaglia la conclusione sparando alto.

Al 66′ ancora una ghiotta occasione per il Legnano: errore difensivo dei biancorossi che sbagliano un retropassaggio, la palla finisce a Romano che la dà subito ad Odjoubie Kone che entra in area ma calcio addosso al portiere.

Fa molto caldo al “Franco Ossola” ed al 69′ l’arbitro concede un break alle squadre per potersi dissetare. Si arriva all’81’ quando la difesa lilla sbaglia e perde palla a centrocampo favorendo l’inserimento di Disabato che serve però un compagno in fuorigioco.

Si arriva così al fischio finale sullo 0-0 e si va quindi ai rigori per stabilire chi passerà il turno. Dal dischietto inizia Disabato che segna, subito imitato da Romano: 1-1. E’ la volta di Ferrario, che non sbaglia, così come Benedetti: 2-2. Poi Gozzi mette dentro il 3-2, Banfi riporta in parità sul 3-3. Arriva Cappai che no sbaglia per il 4-3 per il Varese, Vernocchi risponde realizzando il 4-4. Ravarelli intercetta il tiro di Mapelli, ma la palla entra comunque in rete per il 5-4, Arpino, oggi capitano, riporta la gara sul 5-5. E’ la volta di Premoli che rischia tantissimo ma la mette dentro, non fa così Cosentino che si fa parare il tiro e la gara finisce sul 6-5 per il Città di Varese, che passa il turno. Un vero peccato per il Legnano che avrebbe meritato sicuramente di più dopo aver gestito per ampi tratti la gara.

 

Città di Varese – Legnano 6-5 ai rigori (0-0 d.t.r.)

Città di Varese: Moleri, Parpinel (75′ Goffi), Ferrario, Disabato, Pastore (75′ Boni), Monticone, Mapelli, Foschiani, Piraccini (83′ Premoli), Truosolo, Gazo (93′ Cappai).
In panchina: Bulaukin, Battistella, Marcaletti, Casari, Bertuzzi.
Allenatore: Porro.
Legnano: Ravarelli, Barbui, Losio, Myrtollari, Arpino, Cosentino, Kone M. (53′ Banfi), Vernocchi, Romano, Rocco (93′ Benedetti), Kone O.
In panchina: Pallavicini, Silvestre, Zeroli, Hasanaj, Pagani, Grisorio.
Allenatore: Palo.
Arbitro: Pasculli di Como.
Ammoniti: Pastore (V)