Serie D, gironi ancora in alto mare, sempre più concreto lo slittamento del campionato

Resta ancora da dirimere la questione riguardante Campobasso, Teramo e Giarre

LEGNANO Sembra sempre più concreta l’ipotesi che il prossimo campionato di Serie D non parta – come previsto – il 4 settembre.

Non ci sono infatti a tutt’oggi indicazioni su quando potrebbero essere definiti i gironi e conseguentemente anche la relativa stesura dei calendari rimane un’incognita.

Sono infatti tre le squadre per le quali resta un punto di domanda sul loro futuro: Campobasso, Teramo e Giarre.

Ai siciliani inizialmente era stata negata la possibilità di iscriversi alle Serie D, decisione alla quale la squadra aveva deciso di fare ricorso al TAR, che ha poi deciso una sospensiva del provvedimento, rinviando ogni valutazione al prossimo 7 settembre, ossia a campionato di fatto già iniziato. Teramo e Campobasso, invece, potrebbero essere riammessi in Serie C e quindi lasciare spazio ad altre due squadre.

Non a caso la Serie C ha già deciso di posticipare l’inizio del proprio campionato, in modo da avere eventualmente il tempo di riprogrammare gironi e calendari. Cosa che invece al momento la Lega Nazionale Dilettanti non ha ancora preso in considerazione, lasciando i suoi club in attesa degli eventi, con le facilmente immaginabili difficoltà a livello organizzativo e logistico.

Per ora sono stati definiti solo i calendari dei primi due turni di Coppa Italia, che per quanto riguarda le squadre del nostro territorio vedranno la Castanese debuttare a Seregno nel turno preliminare di domenica 21 agosto, mentre la domenica successiva giocheranno direttamente il Primo Turno il Legnano, impegnato a Varese, e la Castellanzese, che ospiterà l’Arconatese.

Lilla: subito derby col VARESE