Quantcast

Sab domenica a Firenze contro Il Bisonte

La Sab Volley Legnano a Firenze per evitare la sesta sconfitta consecutiva

Il Bisonte Firenze-Sab Volley Legnano
(21/01/2018, ore 17.00, Mandela Forum di Firenze)

 

LEGNANO – La Sab volley Legnano va a Firenze con il morale a terra, dopo la quinta sconfitta consecutiva per 3-0, rimediata nel turno infrasettimanale contro la capolista Conegliano, con un ambiente già di per sé incandescente per la scarsità di risultati, ma reso ancora più caldo dalle polemiche che ruotano intorno alla società, in ultima quella che vede l’ex allenatore Pistola accusato dalla dirigenza come unico responsabile di alcuni problemi di spogliatoio nati in seguito alle sue scelte tecniche.

Ad aspettare la Sab una squadra reduce da quattro sconfitte di fila, fra cui l’ultimo pesante 3-0 subito nel derby contro Scandicci, ma non bisogna sottovalutare un avversario comunque ottavo in classifica, alla pari con Casalmaggiore, che ha in rosa atlete di primo livello, nonché un nuovo allenatore, dal momento che il 9 gennaio è stato esonerato Marco Bracci e al suo posto è arrivato Giovanni Caprara.

Prima di tutto Firenze è una squadra che riceve bene, con una percentuale di ricezione perfetta al 49 (Sab ferma al 33,4%), grazie soprattutto all’apporto di tre giocatrici: Parrocchiale, il libero (54,8%), e le due schiacciatrici Pietrelli (64,9%) e Tirozzi (51%).

Per quanto riguarda i numeri in attacco sono simili, con percentuali di attacchi andati a buon fine intorno al 35% per la Sab e al 36,5% per Firenze, con la differenza che mentre le toscane hanno ancora a disposizione la propria top scorer Indre Sorokaite, quinta in classifica marcatori con 258 punti, nonché Valentina Tirozzi (197 punti), la Sab non ha più in organico Camilla Mingardi, l’opposto che tanto ha dato in termini di punti alle giallonere e la sola Degradi attualmente non può fare tutto da sola, nonostante il grande impegno.

Le due schiacciatrici di Firenze sono anche i baluardi del muro toscano, con 20 interventi a testa andati a segno, su un totale di 123 muri di squadra, dato praticamente identico a quello giallonero, con 125 muri, però mentre Firenze ha invaso a muro soltanto 23 volte, la Sab ha commesso fallo in ben 90 occasioni in questo campionato, record negativo per la squadra legnanese.

Sempre molto attiva a muro per Firenze era Hannah Tapp, ma la centrale americana ha rimediato il 30 dicembre scorso una lesione parziale del tendine rotuleo del ginocchio destro, per la quale è stata sottoposta a un’operazione negli Stati Uniti e dovrà effettuare adeguata convalescenza. Al suo posto è stata ingaggiata la connazionale Chiaka Ogbogu, classe 1995.

Altro recente arrivo in casa fiorentina è la palleggiatrice olandese Laura Dijkema, scudettata lo scorso anno a Novara ma rimasta in questa stagione senza squadra.

Per quanto riguarda invece il servizio, la Sab ha messo a segno 40 ace, Firenze 24 in più, ma Legnano sbaglia di meno, infatti sono solo 117 gli errori da servizio per le Aquile, 140 per Il Bisonte.

IL BISONTE FIRENZE – Sorokaite, Alberti, Bechis, Bonciani, Santana, Di Iulio, Parrocchiale (L), Ogbogu, Pietrelli, Milos Prokopic, Dijkema, Pietrelli, Tirozzi. Allenatore: Caprara.

SAB VOLLEY LEGNANO – Degradi, Bartesaghi, Lussana (L), Pencova, Cumino, Ogoms, Martinelli, Coneo, Cecchetto (L), Caracuta, Barcellini. Allenatore: Buonavita.

Più informazioni su