Quantcast

Il Lilla che ci piace

Ottime indicazioni dalla prima amichevole contro il Nibionnoggiono

LEGNANO – E’ già il Legnano di Mister Vincenzo Manzo quello che si è potuto ammirare ieri pomeriggio nell’amichevole in casa del Nibionnoggiono.

Anzitutto vi è stata la conferma del sistema del 4-3-3 come modulo di riferimento per la prossima stagione anche se chiaramente il nostro Allenatore aveva posto in chiaro che questo schieramento non è un dogma.

Occorre rilevare che siamo solamente all’inizio del precampionato e questa era la prima uscita che comunque ha dato delle ottime indicazioni al Legnano neopromosso.

Quindi contro una squadra di pari categoria è stata, tenendo conto possibilmente del caldo e dei relativi perché le gambe sono ancora imballate in questo periodo, di una partita vera dai contenuti interessanti in cui già si vede la mano del Mister .

Nel primo tempo sono stati Gulin e Cocuzza a rendersi pericolosi mentre Ciappellano ha già preso in mano le redini della difesa con il gioco aereo che è sotto il suo controllo.

Nella ripresa quando si è sbloccato il risultato con la rete del giovane promettente Campus e sono entrate in gioco come fattore della partita anche le sostituzioni, ha ben impressionato anche Tindo, uno dei volti nuovi del centrocampo legnanese.

Giustamente si continuerà a lavorare e giovedì ci sarà un’altra amichevole a Cerro Maggiore contro il Verbano con calcio d’inizio alle 17 ma si può essere già soddisfatti di quello che si è visto.

E questa prima stagionale induce al miglior ottimismo. Vedremo se Gulin potrà tornare utile alla causa del Legnano che comunque già inizia avere una sua identità tattica e a rispettare quei principi di gioco su cui il Mister ha insistito in questi primo primo periodo di allenamento.