Quantcast

La Folgore riparte in un “Pino Cozzi” disastroso

Il terreno di gioco in pessime condizioni ha ospitato la prima gara dei legnanesi dopo sette mesi di stop

LEGNANO – Dopo quasi sette mesi di stop riparte ufficialmente la stagione della Folgore Legnano. Alle 15.30 di domenica 13 settembre va in scena la prima partita del girone 4 di Coppa Lombardia Prima Categoria, l’avversario è il Canegrate. Il teatro è invece il “Pino Cozzi“, pubblico educatamente distanziato sugli spalti e terreno di gioco in condizioni assolutamente inaccettabili.

Mister Colombo, confermato per la terza stagione sulla panchina della Folgore Legnano, schiera la sua prima formazione. Complici le assenze di capitan Russo e Cattaneo, la fascia si sposta sul braccio del portiere, Colombo A..

I grigiorossi scendono in campo con un 4-3-1-2, linea difensiva con Panozzo, Monti, Rosana e Castellotti, centrocampo inedito con Ristori e i nuovi acquisti Lo Piccolo e Carfora. Il reparto offensivo vede Colombo F., completamente recuperato dall’infortunio della scorsa stagione, a supporto della coppia Gazzardi e Ana Petre. Subentrano Paredes, Ciocia, De Angelis e Brun. A disposizione Ceveli e Avella.

I padroni di casa partono subito alla ricerca del vantaggio, offrendo il fianco al contropiede degli ospiti. Il Canegrate costruisce così un paio di buone occasioni nel primo quarto d’ora. Mister Colombo è costretto a correre ai ripari spostando Ristori sulla linea difensiva e Colombo F. nei tre di centrocampo. Un 3-5-2 sicuramente più consolidato consente ai legnanesi di non rischiare più situazioni di pericolo per il resto dell’incontro e permette maggiore equilibrio in fase di costruzione.

Le migliori occasioni nascono dai piedi di Lo Piccolo, sempre presente in cabina di regia, e dalle sgroppate di Panozzo. La Folgore sfiora il vantaggio in varie occasioni, Castellotti spara alto da buona posizione nel primo tempo e Ristori non trova la porta da pochi passi nella ripresa.

corso dei novanta minuti sono diversi i tentativi dei padroni di casa, infranti su una difesa ospite ordinata. Il tandem GazzardiAna Petre non riesce ad accendere la luce, propositivi Colombo F. e Carfora. Il caldo torrido e la preparazione atletica ancora in fase di rifinitura costringono le squadre ad un pareggio che serve poco a entrambe.

Appuntamento a Ossona domenica prossima, secondo incontro del girone 4 di Coppa Lombardia.