Quantcast

Mister Trocchia: “Ragazzi, il calcio sia un divertimento” foto

Il Presidente Mattarella assegna onorificenza all'allenatore del Pontisola che ha ritirato la squadra dopo insulti razzisti

LEGNANO – Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella lo decorerà dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana per aver ritirato la squadra da un torneo dopo le offese a un giovane calciatore di colore della sua squadra, il Pontisola, ricevute da un coetaneo durante la gara. Il fatto è successo lo scorso primo maggio a Rozzano.

Leggi la notizia QUI >>

In questi giorni così bui per i gravissimi fatti di Milano, abbiamo sentito Mister Igor Trocchia.

Nel calcio italiano le cifre parlano chiaro: questi ragazzini diventano poi giocatori di serie A, di sicuro non merito di ciò che si insegna loro in questa età sensibile, secondo la mia modesta idea, perciò noi prima di tutto siamo degli educatori. Noi prima come generazione avevamo come esempio campioni che nascevano per strada,bdonavano a noi l’ estro e la fantasia del calcio cresciuto per strada, ora i campioni hanno un percorso con un’educazione alimentare, umana, di propensione alla fatica, è cambiato il modo di crescere“.

Le figure di educatori in età sensibili ce li portiamo come ricordo tutta la vita. Personalmente ricordo ancora il mio allenatore da ragazzino, perciò nel nostro operare quotidiano bisogna evidenziare l’aspetto educativo, c’è il bisogno dell’ uomo di stare gruppo e bisogna saperci starci stare. E’ lo sport che deve servire a vivere meglio e non il contrario“.

Per il 2019 questo l’augurio ai ragazzi di tutta Italia che fanno calcio: “E’ difficile fare un augurio, loro vivono questo sport con una passione spasmodica, mi sento solo dire che devono viverlo solo come un divertimento, un sogno sì, e invece con un’ambizione, quella di diventare uomo con tutti i crismi educativi e di principi che una persona deve avere, se c’è il talento, verrà fuori da sè“.