Quantcast

Alla Uyba Gara1 dei playoff fotogallery

Importante successo delle biancorosse contro Monza

BUSTO ARSIZIO – Grande, unica, immensa Flo: questo viene da dire al termine della sfida fra l’Unet E-Work e la Saugella di Monza. Ancora preferita a Grobelna, ha vinto di fatto la partita quasi da sola, dimostrando tenacia da vendere, una grinta mostruosa, una cattiveria agonistica riscontrabile in poche atlete. 33 punti che parlano da soli.

Dall’altra parte Hanna Orthmann ha risposto alla Meijners con una partita altrettanto di carattere, 30 i suoi punti, meno esuberante dell’olandese ma altrettanto letale ed efficace, alla fine però sono state le Farfalle a portarsi a casa questo importante pezzettino di playoff.

L’Uyba ha rischiato, in vantaggio 2 set a 1, ha concesso troppo alle brianzole, capaci quindi di dominare il quarto parziale, chiuso con un +6 che sta loro stretto, visti i quattro set point annullati da Busto.

Il tie-break invece ha visto fin da subito l’Uyba giocare con una marcia in più, con i primi quattro punti segnati tutti da Meijners, abile poi a destreggiarsi anche nelle battute finali.

Positiva anche la prestazione di Samadan, preferita oggi a Berti al centro, a fianco a Bonifacio, anche lei in partita, con ben 5 muri messi a terra.

La cronaca:
Primo set: parte bene l’Uyba che va avanti grazie all’ace di Samadan e a Herbots (3-1), poi Ortolani e Orthmann ribaltano il risultato e Adams e Melandri consolidano il vantaggio (4-6, 5-8, 10-13). Il muro di Bonifacio rilancia le Farfalle che poco dopo con Meijners sbriciolano il gap da Monza: 14-14. La Saugella si rifà avanti con Ortolani (14-16), Busto pareggia con Gennari ma Monza scappa ancora (16-19) con tripla Orthmann (due ace), manca freddezza nel gioco della Uyba. Meijners e Bonifacio riaprono le danze sul 20-21, ma di nuovo Ortolani e Orthmann allungano (20-23), agevolate da una difesa ineccepibile. Meijners annulla due set-point (7 punti con il 46% in attacco) ma la Saugella, con Orthmann (8 pt), schiaccia il punto del +3 definitivo.

Secondo set: l’Uyba torna in campo con un altro passo-gara, il cipiglio in fase offensiva è differente rispetto al primo parziale, dove solo Meijners aveva inciso in attacco, a parte un leggero offuscamento iniziale (1-3, 3-5, 10-8). Il muro si erge, Meijners annusa la preda e poi la aggredisce e in un attimo si va sul 14-9, Monza inerme. Ancora Meijners, ancora muro di Bonifacio: 18-12. Troppi errori da parte brianzola: Bianchini entra al servizio ma la manda fuori regalando a Busto il 21-15. Inutile la scossa che Monza prova a darsi con la sola Edina Begic a provarci (6 pt), mentre Ortolani è sparita dalla partita, l’Uyba comunque ne ha di più e chiude la pratica con Herbots e il muro di Orro sul +8. Altro fattore fondamentale sono i 5 muri biancorossi (3 di Bonifacio) contro lo “0” sul tabellino di Monza.

Terzo set: subito muro di Bonifacio per il 4-1, poi Monza rientra (4-3) con Ortolani e Begic, ma l’Uyba ha ancora carattere per schiacciare le avversarie e Gennari guida la carica (7-3, 8-4). Samadan spinge con un muro e un bel primo tempo (11-6) poi Orthmann sale in cattedra con tre punti consecutivi, seguiti da un punto d’astuzia di Adams (11-10): parziale di 4-0 e set riaperto. Il pareggio (12-12) fa imbestialire Samadan e Meijners che prendono in spalla la squadra, accendendo di nuovo la luce (16-13). La reazione brianzola c’è ma è sterile e manca di continuità, Busto gioca con cinismo e sbaglia pochissimo (17-15, 19-16, 21-17). Negli ultimi scampoli di set Orthmann risponde a Meijners (8 pt, 53%) ma l’Uyba ha la caparbietà per prendersi il 2-1.

Quarto set: avvio difficile per le Farfalle che vanno sotto 3-6 grazie ai colpi di Orthmann e Melandri, molto abile a muro. Con la grinta (e con Meijners) l’Uyba sorpassa le avversarie (8-7 con primo tempo di Samadan). La Saugella controsorpassa con l’ace di Bianchini e prova a gestire il vantaggio (9-11, 10-14). Nonostante le eroiche difese di Leonardi Monza ferisce spesso la retroguardia biancorossa e con Orthmann aumenta il gap (12-18). Il momento è difficile e Mencarelli toglie Herbots per inserire Grobelna, ma la belga si fa subito murare da Melandri (13-20). Per la Saugella è un assolo di Orthmann (9 pt, 53%): partita riaperta, nonostante i quattro set-point annullati dall’Uyba, ci si gioca tutto al tie-break.

Quinto set: Meijners segna il 2-0, la solita Orthmann e Melandri riprendono sul 2-2, poi ancora due punti di Meijners per il 4-2 mandano in visibilio il pubblico sugli spalti. La Saugella riprende il pareggio e non lo molla fino al 9-7 della coppia Meijners-Bonifacio a muro. L’Uyba si tiene ben stretto questo vantaggio fino alla fine (11-8, 13-9, 15-12).

Unet E-Work Busto Arsizio-Saugella Team Monza 3-2
(22-25, 25-17, 25-20, 19-20, 15-12)

Unet E-Work Busto Arsizio: Piani ne, Peruzzo ne, Herbots 13, Grobelna, Gennari 13, Cumino ne, Orro 4, Leonardi (L), Bonifacio 9, Meijners 33, Berti ne, Samadan 10, Botezat. Allenatore: Mencarelli. Secondo allenatore: Musso.

Saugella Team Monza: Ortolani 9, Arcangeli (L), Devetag, Adams 10, Hancock 3, Begic 11, Buijs, Orthmann 30, Facchinetti, Bianchini 4, Bonvicini (L) ne, Melandri 8.

Arbitri: Rapisarda – Curto.

MVP: Meijners (Uyba).

Spettatori: 2357

Note:
Unet E-Work Busto Arsizio: 3 ace, 10 errori in battuta, 48% in ricezione (34% perfetta), 40% in attacco, 13 muri.

Sugella Team Monza: 9 ace, 10 errori in battuta, 64% in ricezione (34% perfetta), 36% in attacco, 8 muri.