Quantcast

Sincro Rari Nantes Legnano, “le bimbocce toste”

Le lettere dei nostri lettori

LEGNANO – Una nostra lettrice ci ha inviato una bellissima lettera indirizzata alle ragazze della Rari Nantes Legnano che sabato scorso si sono laureate Campionesse d’Italia nella Combinata categoria Esordienti A ai Campionati italiani estivi di nuoto sincronizzato andati in scena alle Piscine Manara di Busto Arsizio (leggi il nostro articolo QUI >>)

 


 

Le bimbocce toste

C’è il titolo di un film che subito mi è venuto in mente  “i cavalieri che fecero l’impresa”. E’ la storia di cinque valorosi e temerari giovani mossi dal sogno di riportare la Sacra Sindone in Europa.
Ecco, in questo campionato,  di impavide ne ho viste undici e l’impresa eroica è stata quella di riportare un titolo italiano a Legnano.

Anche voi avete lottato e sofferto, vi siete perse e poi ritrovate, avete avuto paura, ma avete guadagnato il vostro bottino. È in questo immane sforzo, oltre la medaglia che con orgoglio portare al collo, avete trovato la consapevolezza che la vostra forza è data dalla somma delle vostre individualità, moltiplicata per la passione, la tenacia e la caparbietà che avete dimostrato di avere nel raggiungere i vostri sogni.

Sono solo una mamma e i miei occhi sbarluccicano di cuoricini appena vi vedo entrare  in acqua, che siate Assolute o Esordienti C. Vi conosco da un po’ e, i vostri genitori lo possono dire, ho sempre visto in ognuna di voi la forza del sacrificio, del lavoro duro, l’umiltà di incassare i rimproveri più pesanti, la gioia nella coccola di un complimento.

Avete perso qualche scontro armato con le vostre paure, vi siete rimesse in campo, ci avete semplicemente creduto.

Ed è stata emozione.

Ed è stato divertimento.

E siete state semplicemente brave, tutte.

E io non posso che augurarvi che questo sia solo l’inizio di un’avventura che vi farà piangere, vi farà pensare e dire che non ne vale la pena, che vi farà venire la voglia di lasciar perdere, ma che poi vi riporti sempre qui, tappanaso e occhialini, a guardare oltre il bordo della vasca a sognare nuove coraggiose imprese…

Grazie di cuore alla Rari Nantes Legnano, a Cinzia, Costanza, Tommaso, Anna e Martina, a tutti i genitori che mi assecondando nelle mie idee bizzarre e soprattutto a tutte le atlete e a mia figlia che mi trascinata qui…

Laura Ramolini Agrati