Quantcast

La Rari Nantes riparte, grazie ad un grande spirito di collaborazione foto

Il team del Presidente Penati ringrazia gli impianti e società sportive che si sono prodigati per loro

LEGNANO – Ci sono momenti in cui lo spirito sportivo emerge in tutta la sua grandezza. Quello che sta vivendo ora il nuoto legnanese è uno di questi momenti. Grazie alla collaborazione ed alla solidarietà di un gran numero di società sportive e piscine dei comuni del legnanese, fino ad arrivare a Milano e Varese, la Rari Nantes Legnano, rimasta venerdì senza la propria casa dopo la chiusura della Piscina “Ferdinando Villa”, ha già da lunedì 19 novembre riprendere la propria attività.

Tutti uniti x Rari Nantes Legnano!“, questo il titolo di un post, pubblicato sulla propria pagina Facebook dall’associazione sportiva guidata da Antonio Penati, con il quale si ringraziano tutti coloro si sono prodigati per assicurare agli atleti del nuoto, della pallanuoto e del nuoto sincronizzato il regolare svolgimento della propria attività agonistica e di preparazione.

Da oggi [lunedì 19 novembre – Ndr] sono riprese ufficialmente tutte le attività! Tutto questo non sarebbe stato possibile senza il sostegno e il supporto di tutta la comunità, grazie a tutti gli impianti sportivi che da oggi ci hanno offerto il loro aiuto! Organizzare tutti gli orari e le sedi per oltre 300 atleti non è stato facile ma il team Rnl non si arrende mai davanti a una sfida!“, si legge nel comunicato.

Ringraziamo ufficialmente Amga Sport Parabiago, Nam Cerro Maggiore, B. Fit Legnano, Manara Busto Arsizio, Bustese Nuoto, Anubi, Acqua1 Village, Gestisport, Nuotatori Milanesi, Varese, Milano, Palestra Underground Busto Arsizio, Oratorio San Magno e tutti coloro che hanno aperto le porte dei loro impianti!
Siete un esempio di accoglienza e lealtà sportiva! Continuate a seguirci… vi racconteremo di giorno in giorno i nostri allenamenti!

Una vera gara di solidarietà che ha superato ogni campanilismo, frutto di una grande sforzo da parte di tutti per trovare lo spazio adeguato per l’attività di quasi 300 atleti legnanesi.

(foto Rari Nantes Legnano)