Quantcast

Tra un mese la “Cinque Mulini”, patrimonio dell’atletica mondiale foto

Si lavora per l'88 edizione, la numero 50 in campo femminile

Più informazioni su

    SAN VITTORE OLONA (MI) – Manca ormai meno di un mese all’edizione 2020, la numero 88 della serie, della Cinque Mulini, la grande classica del cross country internazionale, in programma il prossimo 26 gennaio. Tanti gli eventi che gireranno intorno alla gara dei “big” nella due giorni di San Vittore Olona.

    Il primo sarà l’ormai tradizionale “Cinque Mulini studentesca“, che sabato 25 gennaio vedrà scendere in gara sul circuito sanvittorese per la 25esima edizione i ragazzi e le ragazze impegnati nelle gare riservate agli studenti.

    Domenica sul circuito dei mulini sarà fin dal mattino la volta degli amatori, che faranno da apripista ai campioni delle prove seniores, femminile e maschile, con questi ultimi a proporre il gran finale, come avviene puntualmente ogni anno fin dal lontano 22 gennaio 1933, giorno della disputa della prima edizione della prova.

    Tanti i campioni presenti a San Vittore Olona anche quest’anno, che cercheranno di imitare il keniano Jairus Birech e l’atleta del Bahrain Wilfred Mutile Yavi, i trionfatori della gara maschile e femminile della scorsa edizione.

    Birech e Yavi re e regina della Cinque Mulini

    Particolare interesse per l’edizione femminile della Cinque Mulini, che celebrerà nel 2020 la sua cinquantesima edizione. E’ infatti dal 1971, anno in cui si impose l’inglese Rita Ridley, che atlete da tutto il mondo hanno voluto onorare con la loro presenza la corsa di San Vittore Olona. Solo tre atlete azzurre sono riuscite a vincere la Cinque Mulini: Paola Pigni nel 1973, Gabriella Dorio nel 1975 e Nadia Dandolo, ultima azzurra a tagliare per prima il traguardo ben 30 anni fa.

    Motivo di particolare orgoglio per gli organizzatori dell’Unione Sportiva San Vittore Olona 1906 la consegna ufficiale da parte della IAAF, la Federazione Internazionale di Atletica, della Heritage Plaque, la targa mondiale dell’atletica, un riconoscimento che vuole premiare una prova lombarda che nel corso degli anni ha saputo attirare molti atleti di mezza e lunga distanza da tutto il pianeta.

    Alla Cinque Mulini la Heritage Plaque

    Un prestigioso riconoscimento che affianca la corsa sanvittorese a gare del calibro della Maratona di Atene, della Maratona di Boston e del Gran Premio Cantones de la Coruna in Spagna o degli appena insigniti Cross di Elgoibar e di San Sebastian.

    Più informazioni su