Quantcast

Parabiago, nuove disposizioni per le medie strutture di vendita ed i loro clienti

Il Sindaco Cucchi ha emesso una nuova ordinanza per difendere i parabiaghesi dal coronavirus

PARABIAGO (MI) – La Polizia Locale e l’Amministrazione Comunale di Parabiago hanno rilevato, durante una serie di controlli, delle situazioni di non sufficiente protezione e rispetto delle misure di contenimento Covid-19 previste dai decreti presso le medie strutture di vendita, sia da parte dei clienti che si apprestano a fare la spesa, sia dei gestori.

Per questo motivo il Sindaco Raffaele Cucchi ha deciso di emettere un’ordinanza che prevede l’obbligo, da parte dei gestori delle medie strutture di vendita parabiaghesi, dia dottare una serie di specifiche misure, quali rendere disponibili per gli acquirenti, prima dell’ingresso, guanti in polietilene monouso, munire tutti gli addetti alla vendita e tutto il restante personale presente nelle strutture di mascherine e di guanti in polietilene e provvedere a ripetute disinfezioni distribuite in modo omogeneo nell’arco dell’intera giornata dei carrelli della spesa e istituire un registro dell’orario in cui viene adoperata tale disinfezione da mettere a disposizione delle forze di polizia.

Oltre a questo l’ordinanza prevede anche l’obbligo, per tutti i clienti presenti all’interno dei punti vendita, di indossare guanti monouso e indossare mascherine o in alternativa – nel caso in cui tali presidi non siano a disposizione – una fascia di tessuto o di materiale equivalente di idonea larghezza per coprire una porzione di viso adeguata ad impedire l’emissione di fluidi dalla bocca e dal naso (ad es. foulard e/o sciarpa).

Il virus è invisibile, il contagio avviene in un attimo e a nostra insaputa, gli eventuali sintomi si manifestano a distanza di giorni, nel frattempo potremmo essere portatori sani – ha spiegato il Sindaco Raffaele Cucchi motivando le ragioni dell’ordinanza – Non possiamo sottovalutare la necessità (ma direi l’obbligo) di portare guanti e mascherine per fare la spesa. Durante i nostri controlli abbiamo notato ancora troppa superficialità in merito alle misure da adottare, per questo abbiamo emesso ordinanza dando il tempo ai gestori di organizzarsi, ma prevedendo sanzioni in merito. Sin dall’inizio di questa emergenza, abbiamo attivato le misure più restrittive possibili per il bene di tutti, non molliamo ora! Arriveranno dati positivi.”.

Le misure previste dall’ordinanza entraranno in vigore da domani, martedì 1 aprile 2020 e, solo per la disinfezione dei carrelli, a decorrere da giovedì 2 aprile 2020 e avrà validità per il periodo di 30 giorni a decorrente dal giorno della sua pubblicazione, un periodo che potrà essere reiterato o modificato anche più volte fino al 31 luglio 2020.

La mancata osservanza degli obblighi previsti è punita con la sanzione amministrativa pecuniaria da 400 a 3.000 euro. L’ordinanza prevede che le somme riscosse a titolo di sanzione saranno destinate ad incrementare il fondo comunale a sostegno del reddito che l’Amministrazione ha in programma di istituire a breve per concorrere a far fronte alle conseguenze economiche dell’emergenza sanitaria.