Quantcast

Sedriano passa al PalaKnights, terza sconfitta consecutiva per la Wiz Legnano ’91

Decisivo per gli ospiti in quarto finale

LEGNANO – Nella terza giornata del girone Giallo 2 di Serie C Silver, l’Ardens Sedriano strappa la vittoria, la seconda in fila, sul campo della WIZ Legnano ’91. Lo fa dopo una partita sempre sul filo dell’equilibrio, in cui ogni strappo è stato ricucito, ma in cui a spuntarla in volata sono stati i biancorossi.

Al salto a due Cogliati, Porta, Tonella, Bonaccorsi e Gatti sfidano Hamadi, Rinke, Toia, Portaluppi e Cantarin. L’avvio è dei più classici punto a punto, sono i canestri in area a dare un’iniziale linfa agli ospiti, ma i padroni di casa non stanno a guardare: liberi di Rinke e tripla di Hamadi, e coach Mei è già costretto a chiamare timeout al 5′ (13-7) per suonare la sveglia. Ritorno in campo e immediato break di 0-5 ad opera di Gatti, ma in difesa si registra ancora qualche passaggio a vuoto. I punti di Porta da sotto consegnano alla partita il primo parziale: 19-14 alla prima sirena.

Si riparte, ancora Gatti a canestro da lontano, mentre Portaluppi con un gioco da tre punti porta i suoi sul 22-19 al 13′. Cogliati infila la tripla del 25-24, nel frattempo Mei fa ruotare i suoi, e trova dalla panchina la tripla di Pelusi per il sorpasso Ardens al 16′ (27-29). Tre liberi di Cogliati portano i biancorossi sul nuovo +3 (29-32), ma arriva a quota tre falli e precauzionalmente torna in panchina. La difesa dei viaggianti registra però ancora diversi passaggi a vuoto, Hamadi non aspetta altro e segna dai 6.75, Legnano rimette la testa avanti. Immediata risposta con il 2+1 di Gatti (doppia doppia da 20+11 per il lungo rhodense), si va negli spogliatoi sul 37 pari.

Dopo la pausa lunga Sedriano sembra più che decisa a portare i due punti a casa: Gatti da tre punti e Porta in penetrazione confezionano il parziale da 0-9 che sembra tramortire Legnano, alle prese con scelte confuse e affrettate in fase offensiva (37-46 al 23′). Solo Rinke sembra non voler alzare bandiera bianca, ma l’Ardens è una furia e Mauri dalle seconde linee permette il raggiungimento del +10 al 26′ (41-51). Il cospicuo vantaggio trasmette però ai biancorossi l’effetto sonnolenza, e in un amen Legnano rientra in partita: contro-parziale costruito dal quasi solo Hamadi, e al 29′ è dilapidata la distanza costruita, 51 pari. Anzi, i gialloviola hanno anche il tempo per portarsi avanti all’alba dell’ultimo quarto sul 57-51.

Mei predica la calma prima del ritorno in campo, e i risultati arrivano: -1 al 35′ con Cogliati da 3, Gatti da sotto e il jumper di Corazza, ma stavolta è la difesa a mandare in confusione la WIZ, tra scelte errate in attacco e le stoppate di Gatti e Tonella. Con pazienza l’Ardens si avvicina all’obiettivo, e il gioco da tre di Porta è il primo punto esclamativo sul match. Legnano costretta a soli quattro punti in dieci minuti, e nel finale la partita si decide dalla lunetta: sul 60-63 Tonella ha la palla che scotta tra le mani, ma ai liberi è 2/2. Finisce 61-65, per la gioia della squadra e dei sostenitori in tribuna.

Wiz Legnano ’91 – Ardens BK Sedriano 61-65 (19-14; 37-35; 57-51; 61-65)

Basket Legnano ’91: Toia 6, Hamadi 16, Rinke 17, Portaluppi 9, Cantarin 5; Battilana 6, D’Ambrosio 2, Fasani, Lodi ne, Riboli ne.
Allenatore Beneggi.
Ardens Bk Sedriano: Cogliati 12, Porta 15, Bonaccorsi, Tonella 2, Gatti 20; Mauri 7, Pelusi 3, Carlino 2, Milini 2, Corazza 2, Zuccoli.
Allenatore: Mei

Arbitri: Mancini di Milano e Motta di Sovico (MB)
Note: circa 100 spettatori presenti con buona rappresentanza ospite