Quantcast

Revivre a Trento per continuare a sorprendere

Dopo la netta vittoria contro la Lube i milanesi vogliono stupire ancora

LEGNANO – Quella contro la Lube è stata, a detta di tutti, una vittoria del gruppo, di un gruppo solido, compatto, capace di sacrificio per difendere il proprio territorio, quella metà campo che contro una delle squadre più forti del mondo è rimasta praticamente inviolata. Prestazione talmente determinata che il coach marchigiano Medei ha deciso di rassegnare le dimissioni, quindi una Milano che fa paura.

Ci sono partite in cui un giocatore segna magari 30 punti, ma poi fatica in difesa, o accentra su di sé tutto il potenziale offensivo e magari finisce anche che la propria squadra perda. Domenica nessuno è andato oltre i 14 punti di Nimir, il martello della squadra.

Poi sono arrivati anche Maar, con i suoi 13 e Clevenot, fermo a 11 e decisivo con gli ultimi due punti, fra cui un muro d’antologia. I tre però si sono resi protagonisti di una gara eccellente dal punto di vista delle percentuali: 52% Nimir, 59% Maar e 45% il francese, per quanto riguarda l’attacco.

E cosa dire di Sbertoli? Il palleggiatore meneghino conosce bene Nimir, già lo scorso anno il loro asse ha dato frutti pregiati, ma quest’anno il loro rapporto si è raffinato ancora di più. Alzatore che però sa sempre quando cambiare gioco sugli esterni e anche quando spiazzare velocemente la retroguardia avversaria con i primi tempi dei due centrali, e in questo deve ringraziare Kozamernik e Piano, due che domenica non si sono mai fatti pregare.

Giani ha trovato la formula giusta? Dopo un avvio di stagione claudicante ora la Revivre occupa il quinto posto, con una gara ancora da recuperare, contro l’Itas Trentino campione del Mondo in carica. Che sulla scia dell’entusiasmo Milano possa fare il colpo anche a Trento?

ITAS TRENTINO-REVIVRE AXOPOWER MILANO
(Mercoledì 12/12, ore 20.30, BLM Group Arena, Trento)

ITAS TRENTINO: Russell, Van Garderen, Nelli, Nelli, Cavuto, Daldello, Vettori, De Angelis (L), Giannelli, Grebennikov (L), Candellaro, Codarin, Lisinac, Kovacevic. Allenatore: Lorenzetti.

REVIVRE AXOPOWER MILANO: Nimir, Hoffer (L), Basic, Kozamernik, Izzo, Sbertoli, Maar, Hirsch, Gironi, Piano, Bossi, Clevenot, Pesaresi. Allenatore: Giani.