Quantcast

Il derby dell’Altomilanese visto per voi da Mister Fiorito

Mercoledì sera uno spettatore speciale ha assistito in tribuna ad Arconatese-Legnano

BUSTO GAROLFO (MI) – Al Battaglia mercoledì sera uno spettatore speciale come Mister Beppe Fiorito che ha assistito in tribuna al derby dell’Altomilanese Arconatese-Legnano (1-3).

Una buona gara, non eccezionale dal punto di vista tecnico, dove il Legnano ha meritato di vincere: i lilla hanno giocato con il 4-3-3 , all’inizio la formazione poteva apparire abbastanza sorprendente, giocava Borghi esterno alto e poi l’inserimento di tanti giocatori finora magari con poco minutaggio, vedi Tindo, Ortolani o Gobbi. Mister Manzo ha avuto ragione, Borghi ha fatto gol e anche Pennati, una buona prestazione nel complesso“.

L’Arconatese di Mister Livieri ha giocato con un 3-4-1-2, la squadra non ha espresso tutto il suo valore, li avevo visti giocare in altre situazioni. Avevano giocato molto meglio, avendo avuto un possesso palla più di qualità e creato più situazioni da gol. Può darsi che si sia trovato anche un avversario diverso, la partita di ieri ha detto comunque che il Legnano ha dimostrato di avere più qualità rispetto all’Arconatese, però nonostante ciò rimane il fatto che i padroni di casa sono un’ottima squadra, con ottimi giocatori, molto probabilmente può darsi che abbia magari influito anche il blasone del Legnano, qualcuno abbia sentito il derby, forse si è partiti con troppo rispetto per i lilla. A me la partita di ieri dice che il Legnano in questo momento e in quella partita, ha dimostrato più qualità e si è portato a casa la vittoria“.

Ho rivisto tanti tifosi con molto piacere, ci siamo salutati, ho rivisto il Pres Munafò, il Vice Tomasich lo staff dirigenziale il dg Capocci, il ds Mavilla, mi è piaciuto molto l’ambiente sulle tribune, è sempre un piacere vedere quella torcida dei sostenitori lilla. Fa sempre un certo effetto, non in tutti i campi trovi questo tipo di tifo, un bella cornice di pubblica anche per la tifoseria di casa dell’Arconatese. E’ stata una bella serata sportiva“.

Purtroppo per Arconatese il Legnano ha fatto un po’di più per vincere la partita e magari con po’ più di qualità in fase conclusiva. Onestamente della squadra di Mister Livieri mi sono piaciuti il nostro Bianchi e D’Ausilio e invece per il Legnano Borghi che ha fatto gol, ha giocato in un ruolo che non ricopriva da tempo, forse dalla juniores e lo ha interpretato bene. Anche Gasparri ha fatto una buona gara. Forse il reparto più difficoltà ieri con qualche errore è stato quello dei difensori però sono cose che si possono perdonare in D, il Legnano ha fatto una buona gara, è stato bene in campo, tranne che nei 20′ nel secondo tempo dove l’Arconatese ha spinto molto e il Legnano si è abbassato parecchio e se fossero stati più precisi nella conclusione i ragazzi di Mister Livieri in area, potevano riaprire la gara prima e si sarebbe vista un’altra partita. Sembrava sul 2 a 0 un Legnano in controllo della gara, aspettare un errore dell’Arconatese e chiudere l’incontro. Il Legnano ha coperto bene gli spazi e pronto per ripartire in velocità con Borghi, con la qualità di Gasparri, gli inserimenti delle mezzali e gli appoggi di Gobbi“.

Nell’Arconatese Di Maira che ha segnato è un ottimo giocatore : quella di Mister Livieri è un’ottima squadra che visto in altre gare e mi aveva fatto un’ottima impressione. Ieri non ha ripetuto le prestazioni di qualità che avevo visto in altre occasioni, può darsi che prendere 2 gol ravvicinati non sia poi la situazione più facile, quando invece la gare è più equilibrata, il discorso è diverso e queste circostanze hanno po’ evidenziato la qualità del Legnano, che dava l’impressione di controllare e con la qualità di cercare di far male con qualche affondo decisivo di attaccanti e centrocampisti. La squadra di casa non ha ripetuto leprestazioni delle altre gare dove ero stato spettatore, ciò non toglie valore alla squadra di Mister Livieri che sicuramente ha un’ottima squadra e un buon organico“.

Andare in vantaggio come ha fatto il Legnano ti permette il lusso di poter aspettare metà campo e sbilanciarti meno con i difensori esterni e i centrocampisti, ha perciò coperto bene spazi, preso solamente qualche contropiede su un corner dove l’Arconatese con magari più qualità poteva fare di più. Non c’è stata un’Arconatese che ha imposto il suo ritmo nella gara cercando di arrivare con più continuità a creare situazioni molto pericolose davanti a Ragone: non gli ho visto fare degli interventi decisi“.

Purtroppo nel calcio bisogna concludere in porta e avere quella qualità e freddezza necessaria per essere pericolosi. Si sono comunque affrontate due buone squadre con il Legnano che ha avuto più qualità e ha gestito la gara con più tranquillità e l’Arconatese che ha la qualità per far male al Legnano, lo doveva fare con più continuità ed essere più pericolosa e precisa sotto porta“.