Quantcast

La Folgore torna a vincere risultati

Tra pioggia e fango è manita all'Antoniana

LEGNANO – Domenica 3 novembre è andata in scena Folgore Legnano – Antoniana, partita valida per la nona giornata del campionato di Prima Categoria.

Mister Colombo cambia radicalmente sistema di gioco proponendo un più tradizionale 4-4-2 con Colombo A. riconfermato tra i pali, linea difensiva con Rosana, Cattaneo, Re e Panozzo, Ciocia e Russo a metà campo, fasce presidiate da Brun e Castellotti, coppia d’attacco Gazzardi-Scherma. Subentrano a partita in corso Maggio, Gagliardi e Favareto. A disposizione Bertuola, Corizzo, Ristori, Moretta, Colombo G. e Castiglioni.

L’incontro si disputa su un terreno di gioco ai limiti della praticabilità, con il direttore di gara disposto a sospendere le ostilità per la pioggia incessante. Nonostante un Pino Cozzi pieno di pozze e fango, al nono minuto cambia subito il parziale. Punizione dalla trequarti per gli ospiti e spizzata di testa da parte di Ferrin che scavalca Colombo e si insacca sul secondo palo.

Il vantaggio dell’Antoniana dura pochissimo, attorno al ventesimo Gazzardi si invola sulla destra e serve un cross sul secondo palo per Scherma. Sugli sviluppi del contrasto aereo la palla capita sulla testa di Brun che appoggia a porta sguarnita.

Neanche il tempo di esultare per il pareggio che i padroni di casa trovano il raddoppio. Gazzardi sistema la sfera ai venticinque metri per un invitante calcio piazzato. Il bomber grigio-rosso prova di potenza sul palo del portiere, l’estremo difensore ospite tenta una respinta coi piedi ma svirgola nella sua porta, è 2-1.

E’ invece alla mezz’ora che arriva il terzo gol, un bel traversone di Panozzo pesca Castellotti sul secondo palo, la difesa contrasta il laterale sinistro ma il rimpallo serve Gazzardi che appoggia da pochi passi. Doppietta personale per il centravanti e doppio vantaggio per i ragazzi di mister Colombo.

La ripresa sorride nuovamente ai padroni di casa. L’unica occasione per accorciare le distanze capita sulla testa di Ranieri, il giocatore bustocco prova a colpire di testa ma non trova lo specchio della porta. La prima metà della ripresa è caratterizzata da grande battaglia e spirito agonistico, complice il terreno di gioco sempre più pesante.

Alla mezzora Gazzardi si porta a casa il pallone. Una splendida azione di ripartenza viene avviata da Castellotti che serve Brun sulla fascia opposta, il laterale destro sforna un cross preciso per il numero nove che mette dentro di testa per la sua terza rete. Il 4-1 chiude definitivamente il match, spegnendo le ultime flebili speranze per gli ospiti.

Per i padroni di casa spazio a Gagliardi e Maggio, giocatori al rientro dopo lunghi stop per infortunio. A cinque minuti dalla fine è proprio Maggio a servire la manita che manda tutti negli spogliatoi. Ancora una volta Brun si distingue sulla fascia destra, rientra sul mancino e pennella il secondo assist della sua partita, colpo di testa e portiere nuovamente battuto.

Triplice fischio e Folgore che torna a vincere e a convincere. Un’ottima prova collettiva che porta tre preziosissimi punti ai legnanesi, momentaneamente fuori dalla zona play-out.

Il migliore in campo: Gazzardi

Tra prestazioni di grande livello, su tutti Ciocia e Brun, non può che essere Gazzardi il migliore in campo. Il centravanti della Folgore segna su punizione, di destro e di testa. La solita partita di sacrificio e qualità, finalmente condita con un bottino ricco. Questa prima tripletta stagionale consente ai grigio-rossi di ritrovare i tre punti che mancavano ormai dal 29 settembre.

Appuntamento a settimana prossima per la decima giornata, impegnativa trasferta a Valceresio.

I risultati della giornata QUI >>

La classifica QUI >>