Quantcast

Debutto indoor per l’Atletica SVO

Miglior Prestazione Italiana sugli 800 m categoria SF55 per Barbara Martinelli

PADOVA – Sabato 25 Gennaio 2020 a Padova si e’ aperta la stagione indoor per i portacolori dell’Atletica San Vittore Olona Caterina Martinotto, Aurora Lisciandro, Barbara Martinelli, Cristian Spada, Jacopo Ruggeri, Alessandro Marcati e Matteo Renda che hanno partecipato ai Campionati Regionali Assoluti Indoor.

Ci sembra doveroso ringraziare – dicono i dirigenti del team – chi, in questi 5 lunghissimi mesi, ci ha ha ospitato sulla loro pista di Atletica (la nostra pista ad oggi rimane non pervenuta e per chi sa quanto ancora … ) e quindi un grosso grazie va gli amici dell’Atletica PAR Canegrate e dell’Atletica Legnano che con la loro disponibilità’ (che, credetemi, non e’ mai scontata …), ci hanno permesso di continuare il nostro lavoro, non senza enormi sacrifici da parte dei nostri tecnici/atleti/genitori … ci hanno permesso di continuare a credere di poter continuare a fare Atletica … ci hanno permesso di regalare sogni ed emozioni ai nostri atleti”.

Nella gara dei 200 m indoor in pista le velociste Caterina e Aurora, entrambe impegnate per la prima volta in questo tipo di competizione e che ha visto Aurora piazzare una bella prestazione, molto vicina al suo personale outdoor, che le ha permesso di portarsi a casa il suo Personal Best, mentre Caterina, addirittura per lei prima gara in assoluto su una pista di Atletica Leggera, ha saputo subito abbattere il muro dei 30 secondi e tagliare meritatamente il traguardo anche lei con il suo Personal Best e sopratutto la consapevolezza di fare meglio nelle prossime uscite.

Al maschile sono scesi in pista i velocisti Jacopo, Cristian e Alessandro, tutti al loro esordio stagionale e per qualcuno, Alessandro, una prima volta in assoluto su una pista indoor. Di Jacopo cosa dire, se non che ci si aspettava qualcosa di più da un velocista di razza come lui, ma qualche problemino fisico nel recente passato lo ha “distratto” un po’ e forse anche qualche kiletto di troppo non giova alla sua proverbiale velocità.

Cristian si avvicina a questa stagione indoor con i classici problemi di chi lavora e allora ecco che gli allenamenti persi si fanno sentire sul crono finale, ma tutto sommato riesce a mascherare bene la non perfetta condizione e piazza un buon crono di inizio stagione che, nel proseguo della stagione indoor, potrebbe regalargli qualche bella sorpresa.

Alessandro, come dicevamo al debutto assoluto in un 200 m indoor, forse paga un po’ di emozione e, causa anche qualche errore tecnico nell’affrontare le curve strette di una pista indoor, si porta a casa comunque il suo Personal Best, ma con un po’ di amaro in bocca che sicuramente cercherà di far passare nella sua prossima gara.

Nella gara degli 800 m al maschile vediamo impegnato il nostro Matteo alla ricerca dei tempi migliori: diciamo che la gara non e’ stata male fino ai 500 m, poi qualcosa è cambiato e Matteo ha dimostrato poca brillantezza nei 300 m finali.

Per finire in gara anche la “mitica” Barbara, capace ancora una volta di stupire con una sontuosa galoppata sui quattro giri di pista degli 800 m che le ha permesso di relararsi l’ennesima Nuova Miglior Prestazione Italiana sugli 800 m nella categoria SF55, demolendo la precedente performance di qualcosa come 3″ e 97 centesimi, che resisteva da 14 anni. Un nuovo record italiano (atualmente detiene 5 MPI nelle varie categorie) che la dice lunga sulle qualita’/determinazione/forza di Barbara che, quando sta bene e i suoi acciacchi la lasciano in pace, riesce ancora all’alba dei suoi prossimi 55 anni a trovare motivazioni e forza per compiere imprese di questo calibro.

Dedico questa nuova MPI al mio Papa’ nel giorno della sua Cinque Mulini … Ti Voglio Bene … “, ha commentato felice l’atleta sanvittorese.

(Fonte e foto Atletica SVO)