Quantcast

A San Vittore Olona parchi ancora chiusi per Covid: la rabbia del consigliere Pera!

La risposta del sindaco non ha convinto nessuno

SAN VITTORE OLONA – Unico paese della Lombardia a tenere i parchi comunali chiusi per Covid. San Vittore Olona non apre i parchi giochi ed il sindaco non accoglie le critiche delle opposizioni.

Così arriva l’ennesima bordata dalle minoranze. Questa volta è il consigliere Alessia Pera ad alzare la voice attraverso una lettera inviata al primo cittadino Daniela Rossi: “Come portavoce della lista civica “Scelgo San Vittore Olona” in coalizione con la lista Centrodestra Morlacchi, non posso non rispondere alle parole del sindaco Rossi in merito alla mancata  riapertura dei giardini pubblici sanvittoresi. Con  delusione leggo le parole del Sindaco Rossi riguardanti la riapertura del giardino di via Roma, dove invece di ammettere le proprie incapacità nella gestione dell’emergenza COVID 19, attacca le opposizioni di nulla facenza. Questo è quello che traspare dalle righe in risposta all’articolo della lista Centrodestra Morlacchi, in quanto a lecite domande si apre un contraddittorio fuori luogo e acido. Da ciò che ha scritto e soprattutto da ciò che non ha fatto, lei sindaco non è stata in grado di gestire la situazione di ripresa, preferisce porsi sulla difensiva con il classico atteggiamento di  chi è consapevole delle proprie mancanze.

Le stesse procedure attuabili presso i giardinetti sono quelle che vengono prescritte normalmente in situazioni di socialità come ad esempio in oratorio, nei centri sportivi e nei parchi aperti al pubblico. Il controllo del territorio non può mancare in nessuna situazione di vita comunitaria tantomeno nei luoghi di aggregazione pubblici.

Caro Sindaco, personalmente come tanti operatori sanitari sanvittoresi, dopo mesi di lavoro in reparto COVID +, non le consento di insinuare di prendere “sottogamba” l’emergenza, non le consento di usare certi toni riguardanti il dare e ricevere. Sig.ra Rossi talvolta un piccolo bagno di umiltà non guasta soprattutto in situazioni di emergenza e soprattutto se si ricopre un ruolo come il suo! È incomprensibile la sua presa di posizione, tenuto conto che i giardini pubblici di via Mazzini e via Barlocco sono frequentati H24 e tenuto conto delle attività culturali programmate presso il parco della biblioteca le quali in caso di maltempo si terrebbero presso la Sala Polivalente e quindi in un luogo chiuso, ben più difficile quindi da gestire dal punto di vista di distanziamento, data la scarsa capienza della sala, di santificazione, di ingressi separati di entrata/uscita ecc.

Inoltre, tornando alla sua risposta, non mi pare che i cittadini  e le opposizioni, se coinvolte, si siano mai tirate indietro nel fornire i propri contributi, non a parole ma con i fatti. La realtà è che lei non ha coinvolto nessuno per capire o comprendere il da farsi, in questa occasione come in altre.

Inoltre sig.ra Rossi, non utilizzi lo slogan”cittadinanza attiva” a sproposito perché la cittadinanza è già attiva da tempo, ma forse lei non si è mai accorta.

I volontari hanno aiutato l’Amministrazione a distribuire mascherine, la nostra lista ha creato e distribuito dispositivi per gli operatori sanitari ricevendo ringraziamenti anche da membri della sua giunta, alcuni di noi come altri concittadini hanno dato supporto a famiglie in difficoltà ed aiuti concreti a cittadini sanvittoresi.   Sindaco lei è talmente concentrata a ricercare mancanze altrui che perde di vista le sue!”