Quantcast

Dipendenti Aemme Linea Ambiente in malattia, ancora ritardi nella raccolta rifiuti

Più di un terzo degli operatori positivi al Covid, il servizio esteso anche nel weekend grazie agli straordinari

ALTOMILANESE – Continua l’emergenza in Aemme Linea Ambiente, la società pubblica che si occupa della gestione dei rifiuti in molti Comuni dell’Altomilanese. Con oltre un terzo dei propri dipendenti in malattia, bloccati in quarantena dalla positività al Covid, la società che serve tra gli altri LegnanoParabiago e Canegrate non riesce a garantire con il restante personale la regolarità del servizio, nonostante il ricorso agli straordinari

Come si legge in una nota diffusa oggi, venerdì 7 gennaio, “i servizi in corso questa mattina (che prevedono, peraltro, anche i recuperi della giornata festiva di ieri), non potranno essere completati: per accordare la priorità alle tipologie di rifiuto che, per le loro caratteristiche, devono essere rimosse con maggiore urgenza (umido e indifferenziato), si è stabilito di lasciare in secondo piano il vetro e la plastica. Pertanto, nella giornata di oggi non saranno raccolti il vetro sul territorio di Legnano e la plastica sul territorio di Parabiago.

Aemme Linea Ambiente chiede, tuttavia, ai cittadini, di lasciare esposti i rifiuti, in quanto è ferma intenzione dell’azienda completare tutti i servizi lavorando nella giornata di domani e, se necessario, anche in quella di domenica: “E’ invece, buona cosa, in questo specifico frangente, evitare di contattare il Numero Verde per segnalare le mancate raccolte.”