Quantcast

Bulldog Basket Canegrate, Zinghini sicura: “Gruppo coeso, salvezza possibile” foto

Il punto della situazione” con una delle leader della squadra nero-arancio, la capitana Ilaria Zinghini.

CANEGRATE (MI) – Mentre il team seniores “targato FCL Contract” dei coach Luca Linari e Fabrizio Molteni sta proseguendo la preparazione atletica, tecnica e tattica in vista del via del campionato di Serie B Lombarda previsto con l’esordio nell’Open Day, che vedrà tutte le sedici formazioni giocare nell’week-end del 29 e 30 settembre sul campo di via del Ginestrino 17/B a Carugate, contro il BF Mariano Comense (sabato 29 settembre, ore 14), abbiamo “fatto il punto della situazione” intervistando una delle leader della squadra nero-arancio: la capitana Ilaria Zinghini.

Ciao Ilaria. Con il raduno del 27 agosto è ripartita la stagione agonistica del team seniores. Quali sono le tue prime impressioni e quale l’obiettivo stagionale?

Le prime impressioni sono positive, siamo ripartite con il nucleo base delle ultime due stagioni e quindi il gruppo è già consolidato e ha come unico obiettivo condiviso quello di meritarci la permanenza in quella Serie B che ci siamo meritate con il duro lavoro degli ultimi ventiquattro mesi, possibilmente senza affrontare i Play-Out”.

Molte delle vittorie delle ultime due annate sono maturate sul “parquet amico” di via Toti a Canegrate e grazie anche al pubblico più numeroso e caloroso della categoria. Il fatto di non poterci più giocare a causa dell’inidoneità dell’impianto per le norme presenti in terza serie nazionale, dovendo quindi “emigrare” al Knights Palace in via Parma a Legnano, pensi che possa essere uno svantaggio?

Molte persone lo giudicano uno svantaggio, ma noi lo affrontiamo come uno stimolo in più in quanto essendo molto più capiente e accogliente abbiamo la speranza di trascinare ancora più pubblico a tifare per noi”.

Gli addetti ai lavori nei pronostici di inizio stagione indicano in fascia Play-Off Mantova, Milano Basket Stars e BFM Milano; dal quarto al decimo posto Pontevico, Biassono, Giussano, Villasanta, Lodi, Trescore e Mariano; e “pronosticano” in “chiave” Play-Out-retrocessione diretta sei formazioni: Bresso, San Gabriele Milano, Usmate, Vittuone, Brixia e voi. Essendoci ben tre retrocessioni, sembra dura. Tu cosa ne pensi?

Noi siamo un gruppo molto coeso e se giochiamo di squadra come sappiamo fare penso, “contro-pronostico”, che saremo la sorpresa di questo campionato”.

Ci saranno molte partite difficili con team che punteranno alla Serie A2, giocatrici di livello e società strutturate e consolidate per la categoria. Quali ritieni che possano essere i vostri “punti forti” e dove soffrirete di più?

Essendo un gruppo giovane sicuramente il nostro punto forte sarà la velocità. Soffriremo invece molto la fisicità e l’esperienza delle avversarie”.

Chiudiamo con quattro domande “soft” a risposta “secca”: fai il nome di un paio di compagne seniores che quest’anno saranno la sorpresa dell’annata? Quello di una delle tante giovani del florido settore giovanile che secondo te è già pronta per giocare alcuni minuti in prima squadra? I nomi di tre squadre delle sedici in Serie B dove vorresti assolutamente battere, tanto per farsi degli amici? E il tuo pronostico: chi tra te e il capo-coach Fabrizio Molteni prenderà il primo tecnico dell’annata?

Gaia Sansottera e Francesca Ridolfi. Martina Colombo. Pontevico, San Gabriele e BFM Milano. Sicuramente Fabrizio perché e suo il compito di offrire la pizza a tutte noi.