Quantcast

Knights, Alessandro Zanelli passa a Brindisi

Un'altra importante pedina lascia il Legnano Basket

LEGNANO – “Happy Casa Brindisi comunica di aver sottoscritto un accordo con Alessandro Zanelli, playmaker italiano che vestirà i colori biancoazzurri nella prossima stagione sportiva con opzione fino al 2020“.

E cosi continuano i trasferimenti dei giocatori del Legnano basket, che dopo le varie partenze di Pullazi, Toscano e Tomasini ora vede andar via uno dei principali artefici dell’ultima grande stagione, quello Zanelli ennesima scommessa vinta dal direttore sportivo Maurizio Basilico.

Nato a Motta di Livenza (TV) il 07/05/1992, di 187 cm per 80 kg, ha disputato l’ultimo campionato in A2 alla Contract Legnano mettendo in mostra tutte le proprie qualità. Con i Knights ha conquistato infatti la terza posizione in classifica nel girone Ovest giocando una regular season da protagonista a 30 minuti di media e 12.2 punti a partita tirando con il 50% da 2, il 37% da 3 e 86% ai liberi.

Prodotto del settore giovanile della Benetton Treviso, Zanelli ha vinto lo scudetto Under19 nel 2011 in biancoverde guadagnandosi le attenzioni e convocazioni di coach Sacripanti nella Nazionale Italiana U18.

Le stagioni successive le trascorre ad Anagni (DNA) e Sangiorgese (due anni in DNB), dove matura una costante crescita in termini di rendimento e apporto alla squadra. Nel 2013/14 a San Giorgio raggiunge la doppia cifra in campionato in 20 su 29 incontri trascinando la squadra ai playoff alla media di 12.9 punti, 4.9 rimbalzi e 3.2 assist.

Una notevole evoluzione che gli consente di fare il salto in Serie A2. Prima tappa Recanati (A2 Silver 2014/15) con 10.8 punti e 45% di media da oltre l’arco conquistando l’accesso ai playoff; poi Omegna (A2 Ovest 2015/16) a 29 minuti di media con 10.1 punti e il 90% ai liberi; e successivamente Rieti (A2 Ovest 2016/17) a referto con 11.3 punti e 56% da 2 registrando 4.5 assist a partita.

Nell’ultima stagione, l’esperienza a Legnano sotto le direttive di coach Ferrari, inanellando un record di 18 vinte e 12 perse in regular season, valso la terza piazza in classifica e il primo turno playoff.

Questo il commento del Direttore Sportivo della Happy Casa Brindisi Simone Giofrè: “Siamo felici di dare il benvenuto a Zanelli, un ragazzo che ha dimostrato grande interesse nei confronti della nostra proposta tecnica. Per lui si tratta della prima opportunità nel massimo campionato e ci auguriamo di poter contribuire in maniera significativa al suo sviluppo di giocatore”.

Per quanto riguarda la societa’ lombarda, urge in maniera repentina la necessità di annunciare il nuovo allenatore che dovrà contribuire, insieme all’organigramma societario del presidente Tajana, alle scelte tecnico tattiche dei vari giocatori da inserire nel roster per la stagione 2018/19.

Attualmente ci sarebbe praticamente da ricostruire tutta la squadra con le sole due eccezioni di Raivio e Mosley che sono peraltro gli uomini più rappresentativi e il vero “zoccolo duro” insieme a capitan Maiocco .

Ma siamo sicuri che anche per i due americani arriveranno offerte consone allo spessore di due elementi che sono stati vere colonne portanti nello scacchiere biancorosso negli ultimi anni, e non sarebbe una sorpresa vederli andare via…

Gianluca Cennamo